Lettera di Giacomo da Abéché, Ciad

IMG_20180304_09311910 aprile, ebbene sì, ci siamo!
Sono le 4.30 del mattino quando il papà mi viene a svegliare! È ora di partire!
Ancora intontito finisco la valigia e carichiamo tutto sulla macchina direzione Venezia (figurati se non doveva esserci uno sciopero di Air France quel giorno…)
Riusciamo a giungere a Venezia e dopo il check-in e una colazione rapida è ora di imbarcarsi!
Arrivato a Parigi ho tutto il tempo per visitare tutto l’aeroporto e trovare un posto dove mangiare. Cambiano un paio di volte il gate dell’aereo diretto a N’Djamena per farci fare un po’ di ginnastica (ovviamente ci facevano spostare tra due gate che erano ai due estremi dell’aeroporto).
Finalmente, con un po’ di ritardo, si parte per N’Djamena.
Una volta arrivato vengo accolto dal caldo e da quell’odore che sa tanto di Ciad, che riempie l’atmosfera e le narici. Durante tutti i controlli, quando scoprono che sono italiano, iniziano tutti a farmi i complimenti dicendo che la Roma è forte, scopro cosi che ha vinto tre a zero contro il Barcellona! Continue reading

padre Franco Martellozzo, gesuita a Mongo

IMG_3195Continuiamo a conoscere il vicariato apostolico di Mongo e questa volta lo facciamo attraverso la figura di p. Franco Martellozzo, gesuita, in Ciad da oltre 50 anni.  P. Franco è stato ospite a Modena nell’ottobre del 2015 in occasione del convegno “Cibo per tutti?” organizzato dalla Caritas Diocesana modenese. Ha raccontato in particolare l’esperienza delle banche dei cereali che in Ciad hanno contribuito ad aiutare molte comunità.

Continue reading

Dal campo estivo ad Abéché – agosto 2014

Continuiamo a pubblicare materiale utile a conoscere il vicariato apostolico di Mongo in Ciad.

CIMG6361Questa volta si tratta di un articolo e di un breve video con alcune foto, scattate soprattutto ad Abéché nell’estate del 2014, quando dieci giovani modenesi per la prima volta hanno visitato questa che (come leggiamo nel sito della diocesi) “per la sua posizione geografica e per le persone che la abitano è una “Chiesa delle frontiere”: tra deserto e praterie; tra le popolazioni nomadi e stanziali; tra le tribù arabe e negro africane; tra l’Islam, il Cristianesimo e l’Animismo; tra i cristiani del nord del paese e quelli del sud”.  Continue reading

da Nostro Tempo numero 31 del 2016

Henri Coudray dopo un incontro a Brandola nell'agosto 2016

Henri Coudray dopo un incontro a Brandola nell’agosto 2016

Come anticipato pubblichiamo alcuni contributi per conoscere meglio il vicariato apostolico di Mongo che il vescovo Erio visiterà alla fine di agosto.
Questo è un articolo di Maria Pia Cavani che nell’agosto del 2016 ha incontrato Henri Coudray, vescovo di Mongo.

Ha trascorso  alcuni giorni  d’estate a Modena mons. Henri Coudray, vescovo  di  Mongo, in Ciad, una  diocesi che al 96% è abitata da musulmani e comprende un territorio vasto quasi il doppio dell’Italia. Nel  2014, nella sua precedente visita a Modena,  così raccontava di sé: “Ho 72 anni, sono in Africa da 40: i primi tempi in Ciad, poi ho trascorso  5 anni in Costa d’Avorio; ho iniziato la mia formazione con i Gesuiti, poi ho svolto in Ciad il servizio civile: qui ho sentito in modo netto la chiamata missionaria, ed in particolare ho avvertito la necessità di costruire un ponte tra cristiani e musulmani, con un’esperienza di Chiesa di strada, che costruisce legami con le persone”.

Ancora una volta – quando lo abbiamo incontrato  la notizia dell’uccisione di padre Jacques Hamel, a Rouen, era ancora nelle pagine di cronaca –  ci confrontiamo  con lui sul tema delle relazioni tra Islam e Cristianesimo, nella complessità attuale. Continue reading

Un viaggio importante per la nostra Diocesi

testata incontra

Come abbiamo già scritto alla fine di agosto il vescovo Erio si recherà in Ciad. In questa intervista a Nostro Tempo spiega lui stesso le ragioni di questo viaggio.

Per sentirci tutti partecipi di questo momento abbiamo deciso di pubblicare sul nostro sito e su Facebook, a partire dai prossimo giorni, alcuni articoli, video e foto che possono aiutarci a conoscere meglio il Vicariato Apostolico di Mongo.

Il vescovo Erio sarà preceduto in Ciad da Agnese, Alessandro, Davide, Gloria, Linda, Matteo e Pietro, sette giovani della nostra Diocesi che partiranno già il 3 agosto. Li saluteremo con una messa presieduta da p. Filippo Ivardi Ganapini, missionario comboniano in Ciad, domenica 30 luglio alle ore 18 presso la chiesa parrocchiale di Selva (Serramazzoni). Dopo la messa di potrà mangiare qualcosa insieme.

Contiamo sulla preghiera di tutti e vi aspettiamo a Selva!